top of page

La C.D. “PAS” come disturbo dell'adattamento ad un contesto cronicamente traumatizzante

Dr. Gaetano Giordano



L’autore esamina il problema della c.d. PAS (disturbo individuale), che distingue dalla A.P. (disturbo delle relazioni familiari).

Deduce che il corteo sintomatologico descritto nel minore (secondo Bernet: “Campagna di denigrazione contro il genitore “alienato”; Spiegazioni assurde a tale campagna; Mancata ambivalenza nella descrizione dei due genitori; Fenomeno del “pensatore indipendente”; Appoggio automatico al genitore alienante; Assenza di senso di colpa; Sceneggiature prese a prestito; Allargamento dell’animosità ai familiari del genitore alienato”):

1) costituisca una sindrome esclusiva delle separazioni giudiziali, di natura psichiatrica, frutto di una risposta disadattativa al contesto gravemente stressante generato dal conflitto giudiziario;

2) abbia definiti punti in comune con le forme fobico-ossessive (specie ad insight scarso o assente), quelle “ipocondriache”, il Disturbo da sintomi somatici, la dismorfofobia, con cui condivide l’evitamento e/o il rifiuto di situazioni e/o persone cui vengono attribuiti pericolosità e gravità immotivate, con evidente distorsione del rapporto con il reale, mediato dallo stesso stile cognitivo e comportamentale rigido;

3) sia frutto di un disturbo relazionale (A.P.) in cui la conflittualità diviene irreversibilmente e sempre più patogenetica per l’intrusione del procedimento giudiziario, posto a gestire un conflitto attraverso un altro conflitto, di impatto più dirompente sulle relazioni genitoriali. Ne risulta un contenzioso sempre più ingravescente e autoperpetuantesi, del quale il minore imita in modo grottesco e paradossale ruoli e modelli comunicativi;

4) sia connesso alla profonda ridefinizione che i ruoli genitoriali, specie quello paterno, stanno affrontando (nel senso della “evaporazione”) nella nostra cultura e alla visione a “doppio messaggio” con cui viene valutata la adeguatezza del procedimento giudiziario a gestire un conflitto coniugale.

Tenendo conto della natura disadattativa del quadro clinico, l’autore suggerisce di diagnosticare la c.d. PAS come “Disturbo correlato a eventi traumatici e stressanti con altra specificazione 309.89 (F43.8)”; eventualmente come “Disturbo dell’Adattamento da Separazione Genitoriale”, nel caso distinto in: a) Con Rifiuto dei Contatti con un Genitore oppure b) Senza Rifiuto dei Contatti con un Genitore.



Comments


bottom of page